ECONOMIA: SPREAD

“La crisi di governo italiana non poteva cadere in un momento peggiore”. Alla vigilia della riunione più importante dell’anno, una fonte della Bce riassume così l’umore dei venticinque banchieri centrali che si vedranno stasera e domani. Decideranno il primo rialzo dei tassi di interesse in undici annie un nuovo strumento anti-spread che dovrebbe scongiurare picchi indesiderati dei rendimenti sui titoli di Stato e che ha già un nome, anzi, in piena tradizione Bce, un acronimo: Tpm, “Transmission protection mechanism”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: