IN ARRIVO LA PROTESTA DEI BAULI PER I LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

L’Albero dei Bauli a Roma per puntare l’occhio di bue sul mondo dello spettacolo in ginocchio a causa dell’emergenza Covid.  I professionisti dello spettacolo tornano in piazza – dopo Milano – nella centralissima San Silvestro a Roma – dal 18 dicembre 2020 (alle 18) per comporre l’Albero di Bauli, che resterà in sito e illuminato fino al 6 gennaio 2021.  

L’installazione artistica è realizzata con 60 capienti flight case – uno strumento-simbolo che accomuna coloro che lavorano dietro le quinte di teatri, cinema, concerti, fiere ed eventi – composte a forma di Abete con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto alla profonda crisi subita dagli operatori dello spettacolo a causa delle restrizioni anti-Covid. Ad arricchire l’opera non saranno le classiche decorazioni natalizie, ma le frasi scritte dagli stessi lavoratori dello spettacolo con parole di buon auspicio e di speranza. Ai piedi dell’Albero dei Bauli, inoltre, si svolgeranno le interviste realizzate per raccontare le storie inedite dei professionisti che normalmente operano silenziosamente dietro le “scene” per trasformare in realtà le visioni di teatri, cinema, concerti, set televisivi.

Un’iniziativa di grande spessore sociale che, dopo aver preso il via a Milano in piazza Cadorna lo scorso 7 dicembre, toccherà la Capitale e in contemporanea altre due importanti piazze italiane: Largo Gavezzeni a Bergamo, e Piazza Venerio a Udine. Su http://www.produzionidalbasso.com continua fino al 7 gennaio la raccolta fondi organizzata per sostenere le spese di produzione degli alberi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: